• sabato , 19 settembre 2020

Quanto spendono gli italiani per ristrutturare casa?

Ristrutturare casa o un appartamento ha dei costi molto elevati che variano anche in base alla città in cui si vive, in Italia la media di spesa per una ristrutturazione è intorno ai 30.000 euro per un piccolo appartamento che non supera i 70 metri quadrati.

Da questa considerazione è chiaro che fare interventi di ristrutturazione vuol dire investire una cifra importante, che non tutti gli italiani possono impegnare.

Alcune ricerche segnalano Roma, Milano e Trento, le città in cui ristrutturare costa di più, sono quindi più care le città del Centro-Nord, mentre quelle del Sud e delle Isole hanno costi più contenuti. 

Parliamo di cifre importanti che spesso gli italiani non riescono a sborsare autonomamente, motivo per il quale molte banche e istituti finanziari hanno iniziato a promuovere delle soluzioni specifiche destinate alle spese per la ristrutturazione completa della propria casa.

Ovviamente, aderendo a questi pacchetti è da tener conto che il costo di una ristrutturazione aumenta in base agli interessi applicati, di positivo c’è la possibilità di poter rateizzare la somma richiesto e avviare fin da subito i lavori.

Inoltre, la Legge di Bilancio per il 2020 ha confermato il bonus ristrutturazione casa e ha introdotto nuovi incentivi per favorire l’ammodernamento e la messa in sicurezza degli immobili.

Le agevolazioni fiscali sono destinate solo a chi decide di effettuare interventi di ristrutturazione e a chi aderisce alle nuove direttive per il risparmio energetico.

I lavori compresi nel calcolo del costo della ristrutturazione

Il costo medio di 30.000 euro per una ristrutturazione casa comprende una serie di lavori e interventi che ne prevedono l’esecuzione da parte di professionisti.

Tra questi ci sono il rifacimento dei pavimenti e dei rivestimenti, gli intonaci, le rasature, le opere di tinteggiatura e cartongesso; le opere idrauliche e il rifacimento dell’impianto di riscaldamento ed elettrico; costruzione, rimozione o demolizione dei tramezzi, fornitura materiali, assistenze murarie e condizionamento aria e infissi.

Questi lavori sono i più eseguiti in fase di ristrutturazione casa e sono quelli che contribuiscono ad elevare il costo finale.

ab836ffe1b896e82d93acc3acd002665_XL

Chi spende di più in ristrutturazioni?

Alla luce del fatto che gli interventi di ristrutturazioni casa hanno un costo complessivo elevato in qualunque parte d’Italia, grazie a una ricerca effettuata da Instapro.it, leader dei marketplace per i servizi della casa, su un campione totale di 17.703 richieste possiamo sapere quali sono le regioni che spendono di più in ristrutturazioni.

  1. Veneto (28.500€)
  2. Basilicata (20.000€)
  3. Puglia (15.750€)
  4. Emilia-Romagna (12.221€)
  5. Piemonte (9.306€)

Il Veneto si aggiudica la prima posizione per quanto riguarda gli investimenti in ristrutturazione con una spesa media che si attesta sui 28.500 euro, detenendo il 25% degli investimenti in Italia per le ristrutturazioni casa. 

A seguire, la Basilica ha una spesa media di 20.000 euro che rappresenta il 17% della spesa totale, mentre al terzo posto troviamo la Puglia con 15.750 euro, uguale al 14% degli investimenti totali.

Non sorprende che al primo posto ci sia una regione del Nord, non solo perché la crisi economica che ha colpito il settore edile si è sentito maggiormente al Sud, ma perché il costo medio delle ristrutturazioni è decisamente più caro.

Related Posts