• martedì , 28 Giugno 2022

Talee Cannabis legale: cosa sono e come si ottengono

La talea è una parte della pianta di cannabis che viene recisa e posta nel terreno o nell’acqua, per sfruttarne le capacità rigenerative e creare nuovi esemplari della stessa pianta.

In altre parole, è un metodo riproduttivo che sfrutta le proprietà delle cellule vegetali di rigenerare i tessuti partendo da un frammento, che può derivare dal fusto, dalle radici o dalle foglie, in base al tipo di pianta.

La talea radicale viene impiegata soprattutto per le piante da frutto, mentre sono più comuni le talee derivate da foglie per rigenerare le piantine di cannabis.

Le talee richiedono alcuni accorgimenti per il substrato, il terreno, i minerali e la quantità d’acqua, ma se ben trattate sviluppano facilmente delle nuove piantine.

Nello specifico della marjuana, le talee di cannabis assicurano che le piante siano esemplari femmina se estratte da una pianta madre femmina.

La cura delle talee cannabis legale è molto più impegnativa rispetto all’attenzione richiesta dai semi di canapa, occorre più manutenzione e attenzione in fase di coltura.

Radicazione e messa a dimora della talea

Le talee mettono radici in circa 2 settimane, ma nei primi cinque giorni è consigliato limitare la ventilazione all’interno della sera, cercando di mantenere un’elevata e costante umidità, senza sbalzi improvvisi.

Anche l’illuminazione non deve essere esagerata, se le talee vengono coltivate in una piccola serra di mezzo metro, sono sufficienti un paio di tubi fluorescenti oppure una lampadina di 20 watt.

Quando le radici sono sviluppate e radicate, si può aumentare l’illuminazione. La temperatura deve essere intorno ai 26° e, se le colture avvengono nel periodo invernale, bisogna utilizzare dei termostati per mantenere calda la temperatura nella serra.

Gestire correttamente la temperatura, la ventilazione e l’umidità consente alle talee di mettere radici in due settimane, in modo da poterle trapiantare.

Dove acquistare le talee di cannabis?

In Italia è possibile acquistare le talee per uso ornamentale e florovivaistico, ma devono essere esclusivamente talee di cannabis light.

Vuol dire, ad esempio, che puoi comprare queste talee cannabis legale con alto contenuto di CBD (Cannabidiolo) sostanza con effetti non psicoattivi, ma con assenza di THC o presenza nelle quantità consentite dalla legge, ovvero lo 0,2% di concentrazione.

Al momento dell’acquisto, solitamente è presente una targhetta di certificazione UE e le specifiche del tipo di talee di cannabis.

Puoi notare che sono disponibili differenti qualità di talee di erba legale con un valore che resta stabile sotto lo 0,2%, mentre i livelli di CBD possono variare in base alla talea di cannabis scelta.

Ora che sai cosa sono le talee e come si ottengono, puoi decidere con maggiore consapevolezza se acquistarle e come muoverti per gestirle nella fase di sviluppo radicale e messa a dimora.

Inoltre, devi sapere che, al momento della selezione della varietà, dovrai tener presente l’ambiente di coltivazione. In base agli spazi a disposizione puoi preferire una varietà ad un’altra, ce ne sono alcune che possono anche raggiungere i 3 metri di altezza.

Per cui, ti consigliamo di rivolgerti a dei venditori esperti del settore per aiutarti ad acquistare le talee adatte alle tue possibilità di coltivazione.

Related Posts

best gaming chair under 100