• giovedì , 25 febbraio 2021

Che differenza c’è tra una traduzione madrelingua ed una traduzione “normale”

Quando si parla di traduzioni professionali si parla di traduzioni affidate ad un traduttore madrelingua. Ma perché rivolgersi a un traduttore madrelingua? Non è sufficiente  conoscere molto bene la lingua verso la quale si traduce? Ecco qui entra in gioco la differenza tra una traduzione madrelingua ed una traduzione “normale”.

Cosa si intende per madrelingua

La madrelingua è la lingua materna di un individuo, ossia ognuna delle lingue naturali che vengono apprese dall’individuo per mezzo del processo naturale e spontaneo detto acquisizionetraduzioni madrelingua linguistica, indipendentemente dall’eventuale istruzione. La prima lingua che si è appresa per intenderci. Io sono italiana e sono madrelingua italiana.

Quando si parla di traduzione madrelingua si parla della traduzione a cura di un  traduttore madrelingua. Una lingua sorgente tradotta nella lingua del traduttore. Si parlerà quindi di traduzione in madrelingua spagnola quando la traduzione dallo spagnolo all’ italiano, viene fatta da un traduttore spagnolo italiano. Ovviamente il traduttore madrelingua deve avere un’ottima conoscenza anche della lingua “sorgente” (in questo caso dell’italiano)

Si parla invece di traduzione “normale” quando a tradurre non è un madrelingua ma un esperto traduttore. In tal caso la traduzione in esempio (ossia dall’italiano allo spagnolo) può essere fatta da un italiano. Quando si parla di madrelingua ci si riferisce quindi al testo tradotto non a quello sorgente.

E’ meglio scegliere la traduzione madrelingua o la traduzione normale?

In linea di massima, è sempre consigliabile ed è consuetudine che ad occuparsi di una traduzione sia un traduttore madrelingua nella lingua target. Se, ad esempio, si deve tradurre un catalogo dall’inglese all’italiano, la traduzione dovrebbe essere a cura di un traduttore madrelingua italiano. Se, invece si deve  fare una traduzione tecnica di un manuale dall’italiano al francese, dovremmo affidare la traduzione a un traduttore madrelingua francese.

E’ ovviamente necessario  che il traduttore padroneggi anche la lingua sorgente (ossia dalla quale si traduce) quasi al livello della madrelingua, questo  perché per poter eseguire delle traduzioni ottimali occorre avere una comprensione completa, anche nelle sfumature, del testo originale.

Ci sono casi in cui, per un determinato  progetto di traduzione, si possa scegliere tra  un traduttore madrelingua e un traduttore non madrelingua, ma altamente specializzato nell’argomento specifico.

Si tratta di una circostanza che si verifica in particolare nei settori dove è richiesta la traduzione tecnica o la traduzione medica. In questi casi  è importante   avere un altissimo livello nella lingua target ma lo è ancora di più essere uno specialista nel settore di riferimento. Prendiamo l’esempio di  un medico: sarà sicuramente in grado di tradurre meglio testi di medicina, indipendentemente dal fatto che sia madrelingua o meno.

Per questo motivo è opportuno regolarsi  nella scelta di volta in volta valutano il miglior traduttore madrelingua professionista per eseguire una traduzione, rendendosi aperti all’eccezione che si verifica quando un traduttore non madrelingua può rendere meglio il testo della lingua target perché è uno specialista del settore. La competenza di un’agenzia di traduzioni sta anche nella capacità di valutare di caso in caso la scelta migliore.

Related Posts

best gaming chair under 100