• domenica , 8 dicembre 2019

Ischia e la leggenda della sua nascita

Ischia è una delle isole più conosciute ed apprezzate del mondo. Famosa per le sue spiagge bellissime, il mare cristallino, i centri termali e le varie attrazioni storico – culturali, dovete sapere che secondo un’antica leggenda, risalente al periodo romano, sotto la superficie dell’isola di Ischia, nel Golfo di Napoli, si troverebbe ancor oggi il gigante Tifeo, o Tifone.

La leggenda di Tifeo

In base alla mitologia greca, Tifeo era il figlio minore di Gea e Tartaro. Secondo altre versioni, invece, Tifeo sarebbe in realtà stato confinato nell’Etna. In ogni caso, che si tratti dell’Etna o di Ischia, la leggenda del gigante Tifeo è sempre stata usata nell’antichità per spiegare la causa di alcuni fenomeni naturali, come eruzioni vulcaniche, terremoti o fumarole.

Ritornando alla leggenda, questa narra che Tifeo si ribellò a Zeus e per questo, dopo una dura lotta col re degli dei, fu scaraventato in mare dall’Olimpo. Zeus a quel punto decise di scagliare un monte contro Tifeo che, caduto nei pressi della spiaggia di Miseno, diede vita con la sua pancia ad una nuova isola, ovvero la bellissima Ischia. Tifeo venne quindi condannato a sorreggere questa isola, sulle proprie spalle, per l’eternità.

Secondo un’altra versione, invece, Tifeo cercò di lanciare la Sicilia contro Zeus, ma il re degli dei riuscì a respingere il colpo, finendo per schiacciare Tifeo sotto l’isola d’Ischia, venendo poi condannato a sorreggerla per l’eternità, sulle proprie spalle.

Tifeo e il nome alle varie località di Ischia

Se c’è una cosa che accomuna le due versioni, è sicuramente la fine di Tifeo, in base a quanto scritto daleggenda nascita ischia Esiodo, infatti, il gigante finì “domato, spezzato dai colpi, piombò giù mutilato”.

Un triste epilogo che diede il via ad una serie di fenomeni naturali. Secondo gli antichi, infatti, le contorsioni del gigante erano causa d i terremoti, mentre dalle sue lacrime e dal suo caldo respiro sarebbero nate le acque termali e le fumarole simbolo indiscusso dell’isola di Ischia.

Alla leggenda di Tifeo, inoltre, è possibile far risalire l’origine dei nomi di alcune frazioni dell’isola, come Panza, Ciglio, Bocca, Testaccio e Piedimonte, che, come è facile intuire, si troverebbero proprio in prossimità delle corrispondenti parti del corpo del gigante. Nei pressi di Punta Imperatore, inoltre, è presente uno scoglio dalla forma a dir poco particolare che prende il nome di “piede di Tifeo”.

Se questa leggenda ha aumentato la vostra curiosità sull’isola, non vi resta che prenotare un hotel Ischia, in questo modo avrete la possibilità di visitare una delle isole più belle del mondo, scoprendone bellezze, misteri e godendovi dei momenti di puro relax.

L’isola, infatti, è famosa per i suoi giardini termali e tra questi vi ricordiamo i Giardini Termali Poseidon, ma anche Afrodite, Eden e Tropical, le Terme di Castiglione, Bagnitiello, Negombo e Cavascura. Si tratta di luoghi perfetti per il proprio benessere, dove potrete decidere tra cascate, piuttosto che percorsi Kneipp,saune e, quasi sempre, raggiungere il mare attraverso una spiaggia privata. Sono inoltre disponibili ulteriori servizi accessori per la cura della bellezza e del benessere, come ad esempio massaggi, fanghi e palestre.

Related Posts