• giovedì , 19 luglio 2018

Star Wars, atterrano in Italia i droni

Madrid, 2 gennaio 2018 – I fans di Star Wars da oggi hanno un nuovo ‘giocattolo’ con cui dilettarsi. L’azienda americana Propel, esperta nella progettazione e produzione di quadricotteri e veicoli radiocomandati, ha infatti lanciato in collaborazione con la Disney, un must have per tutti i fan di Star Wars, la famosa saga di George Lucas.

Si tratta di un’edizione limitata e numerata di 10.000 droni dipinti a mano e rifiniti in ogni dettaglio per riprodurre fedelmente i 3 veicoli più iconici della saga Star Wars: il caccia stellare delle forze ribelli T-65 X-wing starfighter (il celebre caccia distruttore della Morte Nera), la motospeeder 74-Z (cavalcata dagli Stormtrooper e protagonista assoluta dei memorabili inseguimenti della Luna Boscosa di Endor) e l’inconfondibile aeromobile imperiale TIE Advanced X-1 pilotata nientedimeno che da Darth Vader.

Droni giocattolo da combattimento con raggi laser integrati che sparano raggi di luce colorata e che attraverso il laser possono combattere o comunicare tra di loro. Droni che mediante una sofisticata app, permettono dimettere in scena vari schemi di gioco multiplayer, come battaglie, furto di piani segreti, operazioni di salvataggio e tanto altro ancora. I droni .

 

100 volte più veloce del Wi-fi

È possibile grazie alla tecnologia Li-Fi (i contenuti digitali viaggiano con gli impulsi luminosi ad una connessione 100 volte più veloce del Wi-fi), e al complesso IAT (Intelligent Awareness Technology), un meccanismo di intelligenza artificiale che evita le collisioni quando si gioca in modalità multiplayer.

Sistema IAT che fa in modo che il drone possa rilevare ed elaborare, in tempo reale e in qualsiasi momento del volo, la propria posizione in relazione agli altri droni in gioco, grazie a cui è possibile dare vita a vere e proprie battaglie multiplayer fino a 12 partecipanti.

Per quanto riguarda il sistema di volo, la propulsione inversa dei droni è stata progettata per imitare alla perfezione le acrobazie aeree riprodotte nei film della saga, comprese le manovre speciali come i volteggi e le evoluzioni a 360°.

I quadricotteri sfiorano i 50 km/h (32 mph) in appena tre secondi. Inoltre, i giocatori principianti possono cimentarsi in una modalità di allenamento (T Mode – training mode). Si tratta di un simulatore che riproduce i movimenti di volo grazie a una companion app che sincronizza il remote control allo smartphone. In più, il T Mode crea una sorta di “gabbia” virtuale che racchiude il drone e che ne controlla l’altezza e la distanza raggiunte, non sarà quindi possibile oltrepassare i limiti massimi o minimi per evitare collisioni o smarrimenti nei primi voli di prova.

Il packaging include un radiocomando interattivo (bianco per le astronavi ribelli e nero per quelle imperiali) e due batterie per ottimizzare la prestazione (ogni batteria consente un volo di 8 minuti all’incirca e si ricarica in 30). Contiene, inoltre, la protezione delle eliche ed eliche di ricambio.

I droni misurano pressappoco 19 x 11 x 30 cm e pesano circa 2,5 kili, dipende dal modello.

COLLECTOR BOX

L’edizione limitata da collezione si presenta in una spettacolare scatola da esposizione con tanto di sigillo in ceralacca, sulla parte frontale del box è riportato il disegno tridimensionale del velivolo: un’ elegante teca di 18,5 per 18,5 di base e 33,5 cm di altezza che all’apertura diventa una vera e propria vetrina da esposizione.

Gli effetti sonori in fase di montaggio e di esposizione del velivolo faranno la gioia di tutti gli appassionati della saga con citazioni celebri, colonna sonora, ecc.

Il prezzo di lancio dei tre quadricotteri è di 169,99 euro e la Propel offre ai propri clienti un servizio di assistenza telefonica disponibile 24 ore su 24, compreso un sistema di rifornimento dei pezzi di ricambio.

I tanti fan della saga possono trovare tutte le informazioni sui veicoli di Star Wars alla pagina https://eu.propelrc.com/pages/star-wars?ls=it.

Related Posts